Orchestra Fiati

del Complesso Bandistico

di Albino

 

Voce recitante

Silvia Fiori

 

Direttore

Savino Acquaviva

Note di Natale…

Nell’occasione della ricorrenza del Natale 2009, l’Orchestra Fiati del Complesso Bandistico di Albino intende regalare agli ascoltatori alcune suggestioni che, attraverso un percorso musicale e letterario, li conduca ad assaporare le molteplici sfaccettature che la tradizione natalizia ha assunto nel corso della sua lunga storia.

E’ anzitutto un invito a fermarsi; a soffermarsi per qualche istante, a sospendere l’incalzare degli impegni quotidiani e ad abbandonarsi - anche solo per pochi attimi - alle emozioni sopite che la notte della Nascita, con il suo fascino ed il suo mistero può, attraverso la musica e la poesia, risvegliare dentro ognuno di noi. L’invito è infatti a sedersi; sedersi ed ascoltare; ascoltare ciò che accade dentro noi e lasciare che la musica e le parole siano solo lo strumento, quasi addirittura il pretesto, perché lo spirito del Natale si “accordi” e trovi una sua profonda “armonia” con lo spirito che abita in noi.

Il concerto fa perno su due straordinari autori: Felix Mendelssohn e Georg Friederich Hendel, compositori che, anche per la loro storia personale, hanno saputo imprimere la loro traccia indelebile nella storia della musica. In particolare i brani scelti, ai quali vengono accostate parole tratte dalle più classiche delle loro opere – il Messiah di Handel e l’Inno del cantato della seconda sinfonia di Mendelssohn – riconducono nell’articolarsi della tessitura musicale al senso più sacro e denso di mistero legato alla nascita del Cristo. Mistero che oltre ad interrogare l’Uomo è, nello stesso tempo riposante conforto e tensione mai sopita, invito al ritorno all’essenza, all’origine.

Ma Natale oltre a celebrazione è anche festa; festa, momento di incontro, di raccoglimento dentro alle nostre case ed intorno alle nostre famiglie, di possibilità di fermarsi con le persone care che ci sono vicine. Una festa che l’Orchestra Fiati vuole, senza convenzionalismi ed ipocrisie, condividere proponendo alcuni brani classici della tradizione popolare, brani che già di loro fanno risuonare dentro di noi il clima e l’aria di festa del Natale. Composizioni “leggere” - se si vuole – che rendono anche la leggerezza della festa senza tuttavia che questa possa essere confusa con superficialità.

Natale, infine, è il momento della magia; dello sguardo magico attraverso il quale i bambini guardano e osservano l’evento che si svolge, della magia che ci fa tornare bambini, dell’innocenza del bambino che nasce e dello stupore dei pastori che accorrono.

Natale è tutto questo e anche sempre qualcosa di più. O forse è solo semplicemente, indescrivibilmente… Natale.

Albino, 20 Dicembre 2009

Albino, 9 Gennaio 2010